xxx








xxx

Commissariamento parchi liguri, Sammuri scrive alla Regione

Disappunto di Federparchi per le modalità con cui si è proceduto

23 Dicembre 2019

Il presidente di Federparchi Giampiero Sammuri ha inviato una lettera all’assessore ai parchi della Regione Liguria in cui si esprime  disappunto per le modalità con cui la Regione ha proceduto al commissariamento di quattro parchi liguri.

Qui il testo:

Il Coordinatore regionale Federparchi della Liguria Roberto Costa mi ha informato di aver appreso dagli organi di stampa locali di oggi notizia dell’avvenuto commissariamento, da parte della Regione Liguria, degli Enti Parco regionali Alpi liguri, Aveto, Montemarcello Magra Vara e Portofino.

Il motivo di questo atto, a quanto appare, sembrerebbe legato alla scadenza scaglionata nell’arco di diversi mesi dei Consigli di Amministrazione degli Enti (alcuni in scadenza: Antola, Beigua ed altri - quelli commissariati - soggetti a scadenze successive fra maggio ed agosto 2020) e conseguentemente alla volontà della Regione Liguria di uniformare i tempi di rinnovo, contemporaneamente ampliando dagli attuali 4 anni a 5 anni, come nelle altre pubbliche amministrazioni, la durata del mandato.

Precisando che lo stesso risultato avrebbe potuto essere raggiunto tramite una proroga di alcuni mesi dei Consigli in scadenza come a suo tempo proposto proprio da Federparchi nella proposta di modifica della L.394/91 (norma transitoria che per uniformare il mandato di presidenti e consigli prolungava il mandato di quello che scadeva prima alla scadenza dell’ultimo), non viene qui certo messa in discussione la legittimità delle scelte in materia compiute da parte della Regione Liguria, purchè nel rispetto delle normative nazionali e regionali vigenti in materia.

Tuttavia nel merito Federparchi ritiene che quanto deliberato, ed in particolare la decisione di affidare ai Presidenti uscenti il ruolo di Commissario Straordinario al fine di garantire la necessaria continuità operativa, debba avere una ben precisa e ravvicinata scadenza esclusivamente finalizzata a garantire in tempi brevi il rinnovo dei Consigli di Amministrazione di tutti gli Enti Parco regionali liguri, in quanto come affermato dalla Corte dei Conti “una prolungata durata del commissariamento è incompatibile con il carattere di straordinarietà e temporaneità che deve connotare l’istituto medesimo.

Peraltro, nel metodo si esprime disappunto per il fatto che una decisione di tale importanza riguardante gran parte degli Enti Parco regionali del sistema ligure non sia stata preventivamente comunicata ai vertici degli Enti interessati né condivisa con Federparchi, che è l’associazione che a livello nazionale e locale li rappresenta, né tanto meno ne sia stato almeno informato il nostro coordinatore regionale Roberto Costa, nonostante gli intensi e frequenti rapporti di fattiva collaborazione che lo stesso intrattiene con Lei ed il Suo Assessorato.

Le saremo pertanto grati se in futuro potrà essere garantito un più efficace scambio di informazioni ed una maggiore condivisione e collaborazione circa le scelte relative ai parchi regionali, nell’interesse comune per una sempre migliore efficacia delle attività che, nell’ambito delle rispettive competenze, la Regione Liguria e Federparchi svolgono.

                                                                                                                     Il Presidente

Giampiero Sammuri 

IUCN
Versione ItalianaEnglish VersionDeutsche ÜbersetzungVersion française
La newsletter di Federparchi

© 1995/2020 - Federparchi - Via Nazionale 230 - 00184 Roma - p.iva 02623250400