xxx








xxx

Ecco tutti i seminari che precederanno il congresso di ottobre di Federparchi

Presto informazioni su logistica e modalità dei singoli eventi

2 Febbraio 2018

Nella seduta del consiglio direttivo del 1 febbraio, Federparchi Europarc Italia ha messo a punto e approvato il calendario degli eventi seminariali sulle buone pratiche che costituiranno il percorso verso il congresso di ottobre 2018. Per agevolare il coinvolgimento e la partecipazione di tutti gli associati ecco il programma.

- Gestione delle specie problematiche e aliene (7 e 8 marzo al Parco regionale della Maremma)

- Incendi boschivi e gestione forestale (22 e 23 marzo al Parco nazionale dell’Aspromonte)

- Agricoltura e assemblea ordinaria dei soci (18 e 19 aprile al Parco nazionale del Vesuvio)

- Gestione dei grandi carnivori (9 e 10 maggio al Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise)

- Turismo sostenibile (23 e 24 maggio al Parco nazionale dell’Arcipelago toscano)

- Mobilità dolce (6 e 7 giugno al Parco del Ticino lombardo)

- Monitoraggio e conservazione della biodiversità nelle aree protette (20 e 21 giugno al Parco nazionale del Gran Paradiso)

 - Pesca sostenibile nelle aree marine protette (12 e 13 settembre, luogo da definire).

Per meglio programmare gli eventi, i soci che intendono presentare una buona pratica sul singolo argomento dovranno far pervenire almeno 20 giorni prima dell’evento specifico un titolo e una breve descrizione dell’attività. Per il primo evento al parco regionale della Maremma, data la vicinanza dello stesso, la scadenza viene eccezionalmente prorogata al 28 di febbraio.

 "Per ogni appuntamento - spiega il presidente di Federparchi Europarc Italia, Giampiero Sammuri - è prevista una parte seminariale, dove verranno presentate, da parte delle aree protette, o comunque dei soci, le buone pratiche relative all’argomento. Una mezza giornata invece sarà dedicata al parco ospitante, che illustrerà nel dettaglio la buona pratica, con eventuale approfondimento dimostrativo sul campo. Federparchi, con l’aiuto di esperti dei vari settori, se necessario, procederà a una selezione delle proposte pervenute".

Da ogni incontro scaturirà poi un documento operativo sulla buona pratica di riferimento, che confluirà nel documento congressuale che Federparchi presenterà al Congresso nazionale di ottobre. Inoltre, le buone pratiche selezionate saranno raccolte in un testo divulgativo, da distribuire anche online.

I seminari saranno gratuiti per tutti i soci che avranno pagato la quota 2018. Non solo. Per chi si metterà in regola con l'iscrizione a Federparchi prima del seminario specifico la gratuità riguarderà un numero illimitato di persone, mentre per i soci che sosterranno la quota gold sarà a carico dell’organizzazione anche il soggiorno per due persone a due degli otto seminari in calendario; per i soci che non avranno regolarizzato la quota il costo sarà di 50 euro a partecipante. I seminari sono aperti anche ai non soci, al costo di 100 euro a persona.

Per ogni ulteriore chiarimento gli Uffici sono a disposizione degli associati. Rimandiamo ogni altra specifica a successive comunicazioni dedicate alla logistica e modalità dei singoli seminari. 

IUCN
Versione ItalianaEnglish VersionDeutsche ÜbersetzungVersion française
La newsletter di Federparchi

© 1995/2018 - Federparchi - Via Nazionale 230 - 00184 Roma - p.iva 02623250400