xxx








xxx

Incontro a Roma con una delegazione istituzionale brasiliana del Salgado Paraense

Parco nazionale dell'Arcipelago toscano e geoparco delle Colline Metallifere modelli di sostenibilità e integrazione tra tutela ed economie

25 Giugno 2015

  Nell'ambito del “Projeto Tracuateua: generazione di reddito, conservazione ambientale e rafforzamento delle organizzazioni locali del Salgado Paraense, Brasile”, ha avuto luogo martedì 23 giugno un incontro tra Federparchi e la delegazione brasiliana, composta da Alessandro Ugolini (capo progetto), Paolo Olivera (rappresentante di ICMbio) e Joao Carlos Goes da Silva (referente istituzionale di AUREMAT), in queste settimane in Italia per conoscere l'esperienza dei parchi italiani. Il progetto, gestito da Oxfam Italia in collaborazione con ICMbio (l'agenzia federale che gestisce le aree protette brasiliane) e AUREMAT (l'associazione delle locali comunità di pescatori) è finanziato dall'UE e si prefigge l'obiettivo di sostenere la gestione e lo sfruttamento sostenibile delle della cosiddetta reserva estrativista marinha de Tracuateua, nello Stato del Pará, in Brasile.

   Questa tipologia di riserva (RESEX), relativamente nuova per la legislazione brasiliana, cerca di superare l'idea tradizionale delle aree protette come luoghi dedicati unicamente alla conservazione della natura per favorire lo sviluppo sostenibile delle comunitá tradizionali che in essa abitano, permettendo un equilibrio tra uomo e natura ed il rispetto delle fonti tradizionali di sostentamento e della cultura locale. Le RESEX,  utilizzando la grande tradizione di metodologie partecipative dell'America Latina, sono cogestite da un consiglio deliberativo composto da rappresentanti degli enti pubblici e delle popolazioni locali. 

   Si tratta insomma di argomenti cari all'esperienza italiana della CETS. Per questa ragione Federparchi, già impegnata in passato con il progetto Brasil Proximus a sostegno del Parco Serra de Confusoes nello Stato del Piauì, ha accolto con piacere l'invito di Oxfam a collaborare al progetto per uno scambio reciproco di esperienze e conoscenze. La delegazione brasiliana in queste settimane ha potuto visitare il Parco nazionale dell'Arcipelago Toscano e il geoparco delle Colline Metallifere, traendo spunti di grande stimolo sui temi della zonazione, della pesca sostenibile, del turismo sostenibile e della CETS. Queste stesse tematiche sono state riprese durante l'incontro a Roma con Federparchi, confrontando modalità di partecipazione comunitaria, problematiche di gestione e approcci strategici generali su conservazione e sviluppo in Brasile e in Italia. L'incontro è servito anche per pianificare la prossima missione di Federparchi in Brasile e possibili nuove collaborazioni future, anche alla luce della ‘Lettera di Intenti’ firmata da Federparchi e ICMbio nel 2012.

IUCN
Versione ItalianaEnglish VersionDeutsche ÜbersetzungVersion française
La newsletter di Federparchi

© 1995/2019 - Federparchi - Via Nazionale 230 - 00184 Roma - p.iva 02623250400